La salute dei nostri capelli

13:14:00

Reduci di ripetute tinte i miei capelli,tempo fa,erano ormai qualcosa di indescrivibilmente osceno al tatto.
Si spezzavano da soli,erano più gonfi che mai ed ogni volta che li asciugavo senza poi passare piastra o aggeggi vari sembravo una scopa trattata malissimo.
Ho cominciato a cercare video e consigli su come fare "rinascere" il mio capello e con tanti consigli e accorgimenti sono riuscita ad avere dei capelli quasi sani,ovviamente il primo consiglio che vi do è di eliminare ogni tipo di oggetto che produce calore (in estate evitate anche il phon se questa non comporta in voi dolori di testa e sintomi vari).
Create tante maschere in casa con alimenti comuni che ognuno di noi ha sempre nel proprio frigo e applicatele prima di uno shampoo minimo per mezz'ora.
Quando dormite legate i capelli in una treccia così lo sfregamento durante la notte non causerà tanti nodi che poi saranno difficili da togliere.
Quello che invece non dovete fare è illustrato in questa dettagliata lista che ho trovato sul web,mi raccomando leggetela attentamente! 

1)  Ci svegliamo, ci buttiamo sotto la doccia e laviamo (troppo spesso) i capelli. Shampoo aggressivi e l’uso eccessivo di balsami e creme non appropriati danneggiano la cute. E’ importante scegliere con cura i prodotti da usare, soprattutto adatti al proprio tipo di capello. Si possono anche fare delle maschere per nutrire e idratare i capelli rovinati.
2) Frizioniamo i capelli con forza, perché siamo in ritardo e dobbiamo sbrigarci. Sbagliatissimo! I capelli vanno tamponati delicatamente senza sfregare. Il capello bagnato è doppiamente fragile.  
3) Pettiniamo di fretta i capelli, con la prima spazzola che troviamo sottomano. Attenzione all’uso dello "strumento": spazzolare i capelli fa bene e ossigena il cuoio capelluto, ma se si usa la spazzola sbagliata si ottiene l’effetto contrario. Inoltre bisogna evitare di pettinare i capelli quando sono bagnati, soprattutto se non si è applicato il balsamo, perché la resistenza del capello diminuisce.
4) Asciughiamo i capelli col phon, a massima velocità e temperatura (perché siamo sempre più in ritardo!). Temperature troppo calde e phon non ionizzati inaridiscono il capello e provocano rotture e doppie punte. L’asciugatura dovrebbe essere dolce, il phon tenuto lontano dalla cute. Il brushing casalingo è spesso una condanna a morte. 
5) Diamo una passata di piastra prima di uscire, per un look perfetto. La piastra, se proprio non se ne può fare a meno, andrebbe scelta con cura e usata con molta moderazione. Anche se al giorno d’oggi i modelli si sono evoluti e la tecnologia è andata incontro al benessere del capello, con le sue alte temperture resta uno strumento di tortura per la chioma.
6) Se non siamo riuscite a lavare e piastrare i capelli, li leghiamo in fretta e furia con elastici e pinze. Occhio perché anche gli elastici possono rovinare i capelli: se non sono rivestiti adeguatamente o hanno delle parti in metallo, potrebbero danneggiarli seriamente.
7) Una colazione veloce, con cornetto e caffè/cappuccino. Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel benessere del nostro capello. Meglio privilegiare cereali, yogurt, frutta piuttosto che zuccheri raffinati e grassi industriali o idrogenati. Quello che buttiamo dentro, lo si vede fuori! Per la salute dei capelli, sono infine importanti le vitamine ad attività antiossidante presenti nella frutta fresca.
8) La prima sigaretta della giornata (cui ne seguiranno, probabilmente, molte altre). Il fumo è tra i nemici numero uno dei capelli. Intanto, la nicotina si deposita a livello cutaneo e danneggia il capello. Inoltre il fumo non solo aumenta la caduta dei capelli ma agisce anche sul metabolismo degli ormoni a livello del follicolo accelerando  la progressione dell’alopecia androgenetica. Senza contare che quando si smette di fumare il primo effetto visibile è proprio una capigliatura più lucida e sana.
9) Un pranzo veloce alla tavola calda, panino o tramezzino e via. Vale la regola di cui sopra per la colazione. Per i capelli é importante che l’alimentazione sia ricca di proteine di origine animale in quanto la L-lisina,un aminoacido presente nella carne rossa, nelle uova e nel pesce, favorisce l’assorbimento del ferro, necessario per la crescita corretta del capello. Il pesce è inoltre una fonte importante di acidi grassi essenziali omega 3, la cui carenza può provocare desquamazione del cuoio capelluto. Per la salute dei capelli, sono infine importanti le vitamine ad attività antiossidante presenti nei vegetali. Alcune diete specifiche, poi, aiutano a rinforzare e combattere la caduta dei capelli.
10) Uscite dal lavoro, scatta l’aperitivo bar a base di bevande alcoliche e snack industriali. L’alcol, se consumato in maniera ripetuta  è tra i killer numero uno dei capelli, poiché contribuisce al loro indebolimento e caduta. Gli amminoacidi fondamentali per la sintetizzazione della cheratina, infatti, vengono metabolizzati dal fegato e i danni dovuti all’assunzione di alcolici vanno ad intaccare proprio tale  processo di sintetizzazione.
ricordate quindi che i capelli vanno nutriti, proprio come fate con la vostra pelle. Questa operazione si fa adoperando una maschera nutriente una volta a settimana e usando, ad ogni lavaggio, un balsamo ricco di elementi nutritivi. Molto utili anche gli impacchi di olii nutrienti da fare prima di lavare i capelli. Inoltre, ogni volta, prima dell'asciugatura, fate il leave-in applicando due gocce d'olio alle punte per non farle seccare.

You Might Also Like

0 commenti